martedì, Luglio 23, 2024
HomeDisturbiColon irritabileMal di pancia e diarrea

Mal di pancia e diarrea

Generalmente il mal di pancia e la diarrea sono disturbi comuni, occasionali e passeggeri. La maggior parte delle persone, infatti, li ha sperimentati più di una volta per un breve periodo, a seguito, ad esempio, di un’indigestione o di un virus intestinale. Talvolta, però, diarrea e mal di pancia possono essere severi e persistenti, suggerendo l’eventualità di patologie sottostanti più serie. In questo articolo approfondiremo le loro cause e alcuni possibili rimedi.

Diarrea: cos’è?

La diarrea è un disturbo caratterizzato dalla frequente eliminazione di feci liquide e molli, accompagnata da una significativa perdita di liquidi ed elettroliti. In termini medici, si considera diarrea il passaggio di oltre tre movimenti intestinali liquidi al giorno. Essa si verifica quando il contenuto del tratto gastrointestinale si sposta in modo eccessivamente rapido, limitando l’assorbimento di liquidi e nutrienti.

Mal di pancia e diarrea: cause

La diarrea può essere classificata in quattro categorie principali: diarrea osmotica, diarrea secretoria, diarrea essudativa e diarrea da rapido transito intestinale[1]. La classificazione della diarrea in categorie specifiche aiuta a comprendere le cause sottostanti e a individuare il trattamento più adeguato per il paziente.

Diarrea osmotica

La diarrea osmotica deriva dalla presenza di soluti nel tratto gastrointestinale scarsamente assorbiti che, per osmosi, richiamano liquidi nel lume intestinale, aumentando il volume delle feci e diminuendone la consistenza. Solitamente questo tipo di diarrea, caratterizzata da feci abbondanti ed acquose, si risolve con il digiuno.

Le cause comuni di diarrea osmotica includono[2]:

  • indigestione;
  • intolleranza al lattosio;
  • malassorbimento dei grassi;
  • sindrome da contaminazione batterica dell’intestino tenue (SIBO);
  • eccessivo consumo di fibre;
  • sindrome da dumping post-chirurgico;
  • somministrazione di di farmaci liquidi ipertonici, contenenti sorbitolo, xilitolo o magnesio (antiacidi).

Diarrea secretoria

La diarrea secretoria si verifica invece quando l’intestino produce eccessive quantità di acqua e sali, responsabili della evacuazione più frequente di feci molli e liquide. Solitamente la diarrea secretoria, a differenza di quella osmotica, non si risolve con il digiuno. Le cause comuni di diarrea secretoria possono essere[3]:

  • gastroenteriti virali (Norovirus, Adenovirus enterici, Astrovirus, Cytomegalovirus, epatiti virali, Rotavirus);
  • infezioni batteriche (Shigellosi, Escherichia coli, Clostridium difficile, Campylobacter, Salmonellosi);
  • parassitosi (giardiasi, amebiasi o anchilostoma).
  • celiachia;
  • caffeina;
  • aumento degli acidi biliari dopo una resezione ileale;
  • somministrazione di alcuni farmaci come i teofillinici, i diuretici, gli aminosalicilati e le prostaglandine;
  • alcune forme di tumore (ad es. sindrome da carcinoide).

Diarrea essudativa

La diarrea essudativa è associata a danni alla mucosa intestinale, che provocano il rilascio o la fuoriuscita di muco, sangue e proteine plasmatiche dalle cellule a seguito di infiammazione o lesioni. Questo processo aumenta il contenuto di liquidi nelle feci ed è comunemente riscontrato in patologie come:

  • la colite ulcerosa;
  • la malattia di Crohn;
  • diverticolite;
  • l’enterite da radiazioni.

Diarrea da rapido transito intestinale

Infine, la diarrea da rapido transito intestinale si caratterizza per un aumento dell’attività propulsiva del colon. Quando il colon si contrae in modo più intenso del normale, il cibo transita più velocemente attraverso il sistema digerente; viene quindi assorbita meno acqua dall’organismo, con la conseguenza che le feci assumono una consistenza eccessivamente liquida. Le cause di questo tipo di diarrea includono:

  • sindrome dell’intestino irritabile;
  • assunzione di antibiotici;
  • situazioni di stress e ansia;
  • diabete;
  • ipertiroidismo;
  • postcolecistectomia;
  • interventi chirurgici di bypass;
  • resezioni gastriche e intestinali.

In conclusione, la diarrea è una condizione che si manifesta con la presenza di feci liquide e molli, dovuta a vari fattori come il movimento accelerato del contenuto intestinale, alterazioni dell’assorbimento o eccessiva produzione di liquidi. Spesso molte malattie diarroiche sono dovute a più di uno di questi meccanismi, la cui individuazione aiuta a individuare il trattamento più adeguato per il paziente.

Diarrea e mal di pancia nei bambini

Generalmente le cause del mal di pancia e della diarrea nei bambini tendono ad essere le medesime di quelle degli adulti. Le più frequenti sono i virus gastrointestinali, l’intolleranza al lattosio, le allergie alimentari e l’eccessivo consumo di cibo. Alcuni bambini, infatti, possono avere difficoltà nel distinguere il senso della fame da quello della sazietà, finendo con il mangiare troppo. In questi casi la diarrea è la risposta fisiologica del corpo per ridurre il carico digestivo.

Mal di pancia e diarrea in gravidanza

Lo stato di gravidanza può causare diversi disturbi digestivi, tra i quali i più frequenti sono la nausea e il vomito. Tuttavia essa può associarsi anche a mal di pancia e diarrea. I cambiamenti ormonali, della dieta e eventuali condizioni di stress possono infatti causare dissenteria o anche costipazione.

Mal di pancia e diarrea: quando preoccuparsi

Nella maggior parte dei casi il mal di pancia e la diarrea sono passeggeri e si risolvono da sé o con l’utilizzo di farmaci da banco antidiarroici e rimedi naturali. Tuttavia è necessario rivolgersi al proprio medico se compaiono eventuali segni d’allarme[45], come:

  • involontaria perdita di peso;
  • diarrea notturna;
  • sudorazione notturna;
  • febbre;
  • tenesmo rettale;
  • ematochezia (feci miste a sangue di colore rosso vivo);
  • melena (feci di colore molto scuro, catramose, per la presenza di sangue digerito);
  • elevata frequenza di evacuazione;
  • stipsi ostinata;
  • segni di malnutrizione;
  • esordio dei sintomi oltre i 50 anni;
  • storia familiare di malattie gastrointestinali come la neoplasia del colon-retto e le malattie infiammatorie intestinali (IBD).

Va ricordato, inoltre, che la diarrea può essere più pericolosa per i neonati, gli anziani e le persone gravemente immunodepresse.

Mal di pancia e diarrea: rimedi

I farmaci

Il mal di pancia e la diarrea possono avere diverse cause, che richiedono l’impiego di farmaci diversi. In linea generale i farmaci utilizzati nel trattamento della diarrea includono[5]

  1. Loperamide: disponibile senza prescrizione medica, agisce rallentando il transito intestinale, aumentando l’assorbimento dei liquidi e rinforzando il tono dello sfintere anale. Migliora la frequenza delle evacuazioni, la consistenza delle feci e l’urgenza evacuativa.
  2. Racecadotril: utilizzato principalmente nel trattamento della diarrea acuta pediatrica, ma ha mostrato risultati promettenti anche negli adulti. Risulta più efficace della loperamide nel ridurre il dolore addominale e la distensione addominale, con un’efficacia simile nel migliorare la diarrea. Ha meno effetti collaterali, inclusa una minore probabilità di causare stipsi.
  3. Agenti filmogeni: dispositivi medici che formano un film protettivo sulla mucosa intestinale, riducendo l’infiammazione. Sono efficaci nel trattamento della diarrea acuta e uno studio recente ha dimostrato che un dispositivo contenente xiloglucano e xilo-oligosaccaridi migliora la consistenza delle feci, il dolore addominale, il gonfiore e la qualità della vita nei pazienti con colon irritabile a prevalenza diarroica.
  4. Rifaximina: un antibiotico utilizzato principalmente per le infezioni batteriche intestinali. Contrastando le alterazioni del microbiota intestinale e l’infiammazione, è efficace nel migliorare i sintomi del colon irritabile, inclusa la diarrea.
  5. Farmaci sequestranti degli acidi biliari: come la colestiramina o il colestipolo, utilizzati nella diarrea da malassorbimento degli acidi biliari. Questi farmaci legano gli acidi biliari in eccesso, riducendo i sintomi diarroici causati da un aumento degli acidi biliari.
  6. Ondansetron (Zofran®): un farmaco antagonista dei recettori 5-HT3 della serotonina comunemente utilizzato come antiemetico nelle terapie oncologiche, ma efficace anche nel ridurre anche la diarrea e l’urgenza evacuativa.

Ricorda di consultare sempre il tuo medico prima di assumere qualsiasi farmaco.

I rimedi naturali

Di seguito riportiamo alcuni rimedi naturali per il mal di pancia e la diarrea:

  • bevi almeno 8-10 tazze d’acqua per compensare la perdita di liquidi dovuta alla diarrea;
  • limita il consumo di cibi fritti, grassi e zuccherati, che possono peggiorare la diarrea;
  • evita bevande irritanti come il caffè e gli alcolici;
  • limita il consumo di cibi ad alto contenuto di FODMAP, che possono peggiorare la diarrea nei soggetti sensibili;
  • assumi probiotici con una documentata attività antidiarroica;
  • considera l’utilizzo degli enzimi digestivi nel caso in cui la diarrea dipenda da disturbi da malassorbimento (intolleranze alimentari, etc.);
  • consuma piccole quantità di fibre solubili per rassodare la consistenza della feci, evitando invece l’uso di fibre insolubili come quelle contenute nei cerali integrali;
  • consuma bevande astringenti come il tè verde, il succo di limone o la tisana allo zenzero;
  • se la diarrea diminuisce, mangia piccole quantità di cibi leggeri, poveri di fibre, come toast, riso e uova.
Bibliografia
  1. Pusceddu S, Rossi RE, Torchio M, Prinzi N, Niger M, Coppa J, Giacomelli L, Sacco R, Facciorusso A, Corti F, Raimondi A, Prisciandaro M, Colombo E, Beninato T, Del Vecchio M, Milione M, Di Bartolomeo M, de Braud F. Differential Diagnosis and Management of Diarrhea in Patients with Neuroendocrine Tumors. J Clin Med. 2020 Aug 1;9(8):2468.
  2. Sweetser S. Evaluating the patient with diarrhea: a case-based approach. Mayo Clin Proc. 2012 Jun;87(6):596-602.
  3. Thiagarajah JR, Donowitz M, Verkman AS. Secretory diarrhoea: mechanisms and emerging therapies. Nat Rev Gastroenterol Hepatol. 2015 Aug;12(8):446-57.
  4. Schiller LR, Pardi DS, Sellin JH. Chronic Diarrhea: Diagnosis and Management. Clin Gastroenterol Hepatol. 2017 Feb;15(2):182-193.e3.
  5. Savarino E, Zingone F, Barberio B, Marasco G, Akyuz F, Akpinar H, Barboi O, Bodini G, Bor S, Chiarioni G, Cristian G, Corsetti M, Di Sabatino A, Dimitriu AM, Drug V, Dumitrascu DL, Ford AC, Hauser G, Nakov R, Patel N, Pohl D, Sfarti C, Serra J, Simrén M, Suciu A, Tack J, Toruner M, Walters J, Cremon C, Barbara G. Functional bowel disorders with diarrhoea: Clinical guidelines of the United European Gastroenterology and European Society for Neurogastroenterology and Motility. United European Gastroenterol J. 2022 Jul;10(6):556-584.
Prof. Enrico Ricci
Prof. Enrico Ricci
Responsabile Gastroenterologia e endoscopia digestiva Ospedali privati – Forlì - già Primario della Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva presso gli ospedali di Forlì e Cesena - già Presidente nazionale della Società Italiana di Endoscopia digestiva (SIED).

La nostra Community

2,352FansMi piace

Iscriviti alla Newsletter

ultimissime